Facebook lancia Dating, l’applicazione per incontrare l’anima gemella

Nonostante da noi siano bistrattate, all’estero le applicazioni di dating, ovvero quelle app che permettono di scoprire persone compatibili e di far nascere storie d’amore sono discretamente utilizzate.

Tinder, con più di 500 milioni di installazioni è la capofila delle applicazioni di dating. Permette di sfogliare profili contenenti foto e una breve descrizione e stabilire se ci piacciano o meno. Incrociando i like l’applicazione consiglia poi alle coppie che si sono piaciute a vicenda di scambiarsi qualche messaggio per approfondire.

Facebook  arriva tardi rispetto ai colossi degliincontri quali Tinder o Badoo, ma dal canto suo ha un enorme vantaggio: i profili degli utenti iscritti al social network. Quello a cui punta “Dating“, così si chiamerà la nuova funzione di Facebook è di trovare connessioni tra utenti che porteranno (o dovrebbero portare) a delle relazioni a lungo termine.

 

Questo perchè a differenza delle altre app, le quali basano la scelta meramente su foto e descrizioni inserite dagli utenti stessi, Facebook ha la possibilità di sapere cosa ci piace, con chi interagiamo, cosa facciamo e via dicendo. Assicurando così, a detta del CEO Mark Zuckerberg, una scelta più oculata delle probabili coppie.

Dating per ora èdisponibile e in fase di test solo in Colombia e non richiede l’installazione di una nuova app sul vostro dispositivo mobile, ma funziona direttamente dentro l’app di Facebook.

Come spiegato all’ultima conferenza F8, gli utenti avranno la possibilità di creare un profilo di dating, protetto e nascosto per questioni di privacy e semplicemente dovranno aspettare che l’algoritmo di Facebook selezioni delle ipotetiche anime gemelle per loro. Probabilmente non troveremo il famoso swipe di Tinder, ma delle proposte più mirate e precise.

Il profilo sarà provvisto di 9 foto e 20 domande “rompighiaccio”, che vi permetteranno di comprendere se il vostro interlocutore sia adatto a voi o meno. Il vostro profilo sarà quindi presentato a persone con le quali non siete amiche su Facebook, che abitano a meno di 100 km dalla vostra attuale residenza. Come già succede per altre app di dating, per poter interagire con un utente sarà necessario che questi risponda ad un vostro primo messaggio, ulteriori messaggi saranno bloccati finchè l’interlocutore non deciderà di rispondervi a sua volta.

Per questioni di privacy i messaggi di Facebook Dating avranno una loro cartella separata da quelli normali di Messenger e non sarà possibile inviare links esterni o di utilizzare altre funzioni di Facebook come i pagamenti e la vendita di prodotti.

Tutte le attività del vostro profilo pubblico di Facebook avranno un nuovo tasto “sblocca” che vi permetterà di condividerle con Dating. In questo modo il sistema potrà  “matchare” meglio gli ipotetici partners. Ad esempio, decidendo di condividere su Dating il concerto a cui siete stati, sarà possibile selezionare potenziali partners tra quelli che apprezzano lo stesso genere musicale.

In generale sarà possibile decidere cosa Dating potrà “vedere” del vostro profilo pubblico e cosa potrà utilizzare per selezionare ipotetici partner adatti ad una relazione a lungo termine.